side-area-logo

Sabato 22 Marzo – Facciamo le #socialstreet a #palermo grazie ai #palermitani

Abbiamo creato #socialstreet #palermo perché  volevamo mettere a disposizione della comunità le nostre competenze sulla comunicazione e sui social media, lo abbiamo fatto perché ci piace #palermo, ci stiamo bene e amiamo questa città (colleghi modenesi, non vi offendete, ma qui si vive molto meglio!).

Social street per noi è una metodologia per la condivisione, è un modo per “fare insieme”.
A #Palermo in molti “fanno insieme” lo fanno da molto tempo e con grandi risultati.  Social street non si sostituisce a queste “belle” persone,  non è un alternativa alle associazioni,  non è una nuova associazione. E’ esclusivamente un modo per organizzarsi grazie ai social media.

Ci piace pensare a #social street come ad una grande comunità che grazie all’impegno di chi lavora nel territorio riesce a creare delle grandi cose. Social street metterà in contatto i vicini e permetterà loro di far torte insieme, ma anche di collaborare per riuscire a migliorare la  città partendo dagli esempi migliori, quindi per fare social street è necessario pensare a palermo e alla palermo che ci piace;  Pensiamo al Centreo Tau,  che ogni giorno crea delle opportunità per i ragazzi della Zisa, al Genio di Palermo che con il Distretto Sociale Evoluto mette in rete i commercianti del centro storico rianimando l’economia di un territorio, al Coworking Re Federico che mette a disposizione non solo un luogo dove lavorare, ma una rete di conoscenza e d’innovazione. A Fare Strada Palermo che con i suoi workshop ha riaperto il dibattito sulla progettazione dal basso.  Ai cittadini che hanno creato il verde in questa città creando luoghi per vivere meglio come il Parco di Villa Turrisi, il Parco Uditore,  il Parco Luparello e la Piazzetta  Mediterraneo all’albergheria. Pensiamo a chi organizza passeggiate e trekking urbani come Ali cooperativa e a chi costruisce relazioni interculturali come Moltivolti.

Social street è tutto questo. Lo abbiamo fatto insieme con  un gruppo su Facebook e continueremo a farlo grazie a tutti i volontari. Un grazie a Tony Siino che in città è stato il primo a supportare il progetto, a Giorgia Teresi e Alessandra Rossi che ci hanno aiutato sui social media, all’Ass. Giusto Catania che si è messo a disposizione e ci ha aiutato nella logistica. A Fabio Lo Verde e Gianna Cappello che ci spiegheranno l’aspetto sociale legato alle social street, a Simone Tirendi che cura le pagine web e farà la diretta streaming dell’evento sabato, a Francesco Varone che ha creato i supporti grafici.  A Simona Annaloro, Viviana Gelardi, Giuseppe Arici, Cristina Alga, Marina Sajeva, Giuseppe Di Giovanni, Luciano D’Angelo, Raffaella Giamportone, Cinzia Cucco, Luigi Mennella che coordineranno i worksop. E soprattutto grazie a tutti i palermitani che si sono iscritti sui gruppi Facebook e si sono messi a disposizione con proposte meravigliose!

Angelo Zito / Rosa Tinnirello

RASSEGNA STAMPA

Repubblica / Rosalio / Tiscali / Avvenire / Balarm / Eco Note / Palermo Bimbi / Instagramer Italia / Panormita / Adn Kronos / Blog Italia / Prima News / 100 Passi / You Mark / Il quotidiano di Palermo / Cts Notizie / link sicilia / Sicilia Informazioni / Il Mattino di Sicilia

Recommend
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIN
  • Pinterest
Share