Stiritapp, un’app per limitare l’aggressività tra i giovani

Le nuove tecnologie e in particolare i social network contribuiscono a diffondere la violenza giovanile e ad istigare comportamenti di abuso e maltrattamento, ma possono servire anche a sensibilizzare le giovani generazioni a cambiare modo di agire e di pensare. Lo sa bene il CESIE (Centro Studi e Iniziative Europeo Italia) che dal 2013 si impegna in progetti di sensibilizzazione giovanile alle tematiche del rispetto e della non violenza.  Grazie a STIR (Safeguarding Teenage Intimate Relationships), un progetto finanziato dal Programma Daphne III della Commissione Europea (Direzione generale Giustizia) si è cercato di comprendere il rapporto fra le nuove tecnologie e  i fenomeni di aggressività, prepotenza, maltrattamento e abuso fra i giovani in Europa. Il progetto ha coinvolto 6 partner fra organizzazioni ed istituti universitari in 5 paesi europei e il frutto di questa collaborazione è Stiritapp, un’app in grado di rilevare gli atteggiamenti di violenza e abuso già sul nascere, basterà rispondere a poche domande. Un mezzo tecnologico divertente che attira il pubblico giovanile  parlando il linguaggio degli stessi users, per gli adolescenti sarà come confidarsi con un coetaneo.

Scarica l’app 

Visita il sito web